Maria Santissima del Castello Santa Maria della Valle

Maria Santissima del Castello Santa Maria della Valle
Maria Santissima del Castello, Santa Maria della Valle.

Nel capitolo precedente, abbiamo parlato della vacanza che la statua della Madonna del Castello, si fa ogni anno, durante la stagione primaverile, in corrispondenza con i raccolti.

Abbiamo anche parlato del dualismo fra chiesa dell’Annunziata e chiesa di Sant’Andrea, tutte e due desiderose di ospitare la statua, e abbiamo considerato che è solo per amore della Madonna e non c’entra per niente l’incremento monetario. Le due chiese in oggetto, appartengono non solo a due parrocchie diverse, ma addirittura a due diverse curie, quella dell’Annunziata infatti appartiene a Capua, quella di Sant’Andrea invece alla curia di Caserta.

È stato sempre così?  penso di no, e vi espongo il perché, e quale sia la mia ipotesi. La statua della Madonna di Monte Castello, la  chiamiamo anche Maria Santissima del Castello, al Torone, invece vi è la chiesa di Santa Maria della Valle.

Curioso che vi siano due chiese dedicate alla Madonna nello stesso comune, non sono le sole, ne abbiamo una terza, dove a Ferragosto si svolge una festa, in nome della Madonna dell’Assunta, che negli anni passati, ha visto la presenza di tanti nomi, di primo piano del panorama canoro italiano, alcuni dei quali, vennero con Mike Buongiorno per due anni quando arrivò a Morrone il giro Mike.

Onore al merito degli organizzatori, alcuni dei quali insistono ancora oggi, con la Sagra della Fresella, inserita nella festa di mezzo agosto, con dei buoni risultati.

Ma parliamo  di chiese: in quella di Largisi, abbiamo detto che si festeggia  la Madonna dell’Assunta, quella del Castello, si festeggia come Ascensione, quando stà giù all’Annunziata, ma quando si trova su Monte Castello? Voi mi risponderete subito: l’otto settembre! E no! L’otto settembre si fa la processione, si guardano i solchi, si litiga per sapere qual è il migliore, decidendo sempre che la giuria che li ha valutati, inevitabilmente è corrotta ed ha commesso un errore, questo tutti gli anni. ma come si festeggia quella del Torone? Al Torone si fa una festa l’ottava di Pasqua, vale a dire la prima domenica dopo Pasqua, ma non è una festa della Madonna, sapete perché? vi sembrerà strano, in una chiesa dedicata a Maria Santissima della Valle, non vi è nessuna statua della stessa! Vi chiederete perché,  io una teoria l’avrei:

Non vi poteva essere una statua di Maria Santissima, perché la chiesa in oggetto, si chiamava “Della Valle”, (cosa che ha anche dato il cognome ad una famiglia di Morrone), in quanto ospitava la statua di Maria Santissima del Castello, quando scendeva a Valle! Rifletteteci un momento: Maria santissima del Castello, Santa Maria della Valle, con tanti santi e Madonne, vi sembra un caso che la chiesa sia dedicata alla Madre di Gesù, senza metterci nemmeno  una “vrenzola” di statua che la raffigurasse? Senza fare una festa poi, in un paese dove le feste si sprecano: Ascensione all’Annunziata, Sant’Anna a Pianelli, L’Assunta a Grottole, l’otto settembre all’Annunziata, quest’anno è ripresa anche quella di Casale, e al Torone? L’uttava e Pasqua! Perché non dargli un nome? Perché  la statua non c’era!

Se dovete fare una festa per un compleanno, per un matrimonio o per un onomastico, la fate senza la presenza del festeggiato?  Questa teoria presa per i capelli, sarebbe senza dubbio assurda, perché sappiamo quanto ci tiene la gente a che la statua, venga portata nella loro chiesa! Abbiamo accennato la volta scorsa, che ci sono stati addirittura dei tafferugli e che sono dovuti intervenire  i carabinieri quando si è tentato un dirottamento della statua presso un’altra chiesa, figuriamoci che sarebbe avvenuto se si fosse cambiata la dimora a valle della statua, eppure un motivo c’era. Prendiamo per un momento in considerazione il fatto che la statua della Madonna, venisse portata a spalle dai fedeli fino alla chiesa del Torone, come mai poi all’improvviso si è deciso di portarla all’Annunziata? perché nel cinquecento, la chiesa del Torone, fu distrutta da un terremoto! E fu riedificata cento anni dopo! Nel frattempo era stata eretta la chiesa dell’Annunziata, bella grande e moderna, e in attesa di ricostruire quella del Torone, si è cominciato a portarla all’Annunziata. Va bene, ma come mai poi non si è ricominciato a posizionarla al Torone, quando è stata riedificata la chiesa? Perché nel frattempo erano passati tanti anni, cinque generazioni, e del fatto che la Madonna riposasse al Torone in primavera, se ne era persa ogni traccia! Sto ricordando adesso, che la volta scorsa abbiamo affermato che la la statua di Maria Santissima, scendeva in questa verde valle, in un giorno particolare, mai lo stesso, che cambiava anno per anno, per quale motivo? Perché era quattro giorni dopo Pasqua!  E Pasqua di Resurrezione, non si festeggia sempre nello stesso giorno, cambia la data con gli anni, è troppo complicato parlare del perché succede, è una questione di calendario. Quindi la statua di Maria Santissima viene portata a braccia dai fedeli, il giovedi dopo Pasqua! Ma questo mi ricorda qualcosa, non è la stessa settimana in cui c’è la festa al Torone? Ovviamente non era concepibile a quei tempi di festeggiare in un giorno di lavoro, e veniva quindi rimandata al primo giorno festivo, in questo caso “L’ uttava e Pasqua”, mi sembra proprio di si! Allora anticamente, mentre alcuni fedeli, scendevano la statua e la portavano all’Annunziata, la domenica successiva, al Torone si festeggiava alla presenza della bancarella con il torrone, “la ndrita”,  lo spasso, vale a dire: “e semmente” ,  “u cuoppe r’aulive”, e noce e Surriente, e caramelle, e nucelline americane (queste ultime secoli dopo la scoperta dell’America), due feste contemporaneamente? Non ci credo proprio!

Conoscete bene gli abitanti del Torone? Ce li vedete a fare una festa mentre la statua viene portata da un’altra parte?, non lo credo affatto! E perché al Torone si fa festa in quella domenica e all’Annunziata no? Eppure arriva la statua della Protettrice!. No! Non ci credo! Concludendo,: al Torone vi è una chiesa dedicata alla Madonna della Valle, indizio numero uno, in quella chiesa non vi è traccia di statue in onore di detta Madonna, indizio numero due, al Torone si fa festa “l’uttave” e Pasqua, primo  giorno festivo dopo il trasferimento della statua dal Castello, indizio numero tre: Sir Conan Doyle fa dire al suo personaggio più famoso, l’investigatore Sherlok  holmes, che tre indizi, costituiscono una certezza!, non vogliamo arrivare a tanto, ma rifletteteci bene, e poi dimenticatevi di quello che ho detto! Non vorrei che sorgesse un comitato al Torone per chiedere di alloggiare nella propria chiesa la statua di Maria Santissima del Castello, che ritornerebbe nella sua dimora primaverile nella chiesa di Santa Maria della Valle. Con i guai seri che ci troviamo, disoccupazione giovanile, recessione mondiale e borsa che fa la discesa libera, non sarebbe auspicabile, non avremmo nemmeno la testa per occuparcene!

Attività