Marmellata di fico d'india

Marmellata di fico d’india

Prendete dei fichi d’india, sbucciateli stando attenti a non riempirvi di spine, passateli al setaccio in modo che i semi non passino, pesate e mettete in una pentola, aggiungendo 400 grammi di zucchero per ogni chilo di fichi d’india, portateli a fuoco lento, continuando a girare, come se steste “intostando” l’ acqua, quando diventa consistente assumendo la consistenza della marmellata, versate in “boccacci” che precedentemente avete lavato e sterilizzato, chiudete con i “cupierchi e “capotateli” in modo che la marmellata si “azzecca ai “cupierchi”. in questo modo si sterilizza maggiormente. Quando è diventata fredda, ponetela nel frigorifero, e tiratela fuori quando vorrete far assaggiare ai vostri ospiti qualcosa di speciale. Qualcuno, la usa al posto del miele, sui formaggi, fatelo anche voi per “spararvi la posa” nei pranzi importanti, dimostrerete di essere una buongustaia, anche se non distinguete il pesce fresco da quello surgelato!

Attività